sabato 20 ottobre 2018
 
Home arrow Prodotti alimentari arrow Dolci - Miele arrow Miele

Miele Stampa E-mail
miele_1   favo_miele   miele_acacia

i principali tipi di Miele Italiano

In Italia vengono prodotti circa 50 mieli uniflorali, cioè prodotti dalle api con nettare proveniente da un solo tipo di pianta, anche se quelli prodotti con regolarità e in quantità economicamente rilevabile sono circa 20. I mieli millefiori - chiamati anche poliflora o multiflora - commercializzati con nomi del tipo Millefiori dell'Appennino, Millefiori di Montagna, Millefiori della Maremma toscana o Millefiori delle Alpi, sono mieli prodotti dalle api con nettare di varia provenienza botanica.
Il miele preferito dai consumatori italiani è quello d'acacia, seguito dai vari millefiori e dal miele di castagno. Altri mieli apprezzati sono quelli di agrumi, eucalipto, melata, timo, sulla, tiglio, girasole e corbezzolo.

I 20 principali mieli italiani, suddivisi in base alle proprie caratteristiche, sono:

I tipi di mieli per tutti: delicato, fruttato o floreale.

I tipi di miele per intenditori: forte, amaro o particolare.

 I tipi di miele per tutti: delicato, fruttato o floreale.

MIELE DI ACACIA (Robinia)

è uno dei pochi mieli che resta sempre liquido indipendentemente dalla temperatura e dalla freschezza. Il colore è molto chiaro, tra i più chiari in assoluto. L'odore è delicato, mentre il sapore dolcissimo è quello della vaniglia. È un miele molto leggero che piace a tutti, ottimo da tavola e come dolcificante. I migliori mieli d’acacia si producono nelle province di Novara, Lecco, Como, Varese, Sondrio, Treviso, Udine.

PROPRIETÀ: ottimo per sostituire lo zucchero senza interferire col gusto proprio delle vivande.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Abruzzo, Campania.

top 


MIELE DI AGRUMI

Il miele di agrumi cristallizza alcuni mesi dopo il raccolto. Il colore è molto chiaro, quasi bianco quando cristallizza. L'odore è intenso e ricorda i fiori d'arancio, mentre il sapore, altrettanto intenso, è una fusione d'aromi tra il fruttato e il floreale. I migliori mieli d’agrumi si producono nelle province di Cagliari, Agrigento e Cosenza.

PROPRIETÀ: è uno dei mieli da tavola più apprezzati, poiché il suo aroma floreale si abbina bene a tutti i sapori. Ottimo per dolcificare il the freddo, le spremute d’arance e in pasticceria.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Sicilia, Calabria e Sardegna

top


MIELE ERBA MEDICA

Di colore chiaro, assume tonalità che variano dall'ambra al beige dopo la cristallizzazione. L'odore è molto leggero mentre il sapore delicato è fruttato. L'aroma ricorda il vino nuovo. È un miele abbastanza neutro, adatto a qualsiasi uso. Il miele di erba medica si produce prevalentemente nella Pianura Padana.

PROPRIETÀ: molto adatto da spalmare sul pane col burro o da aggiungere al ragù di carne.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna

top


MIELE DI GIRASOLE:

Il colore è giallo vivo mentre il suo odore leggero ricorda la paglia, la cera o anche la marmellata di albicocche. Solidifica rapidamente in cristalli difficili da sciogliere. Il sapore è leggermente erbaceo e offre una particolare sensazione "rinfrescante" simile allo zucchero fondente. È un ottimo miele da tavola, molto utilizzato anche in pasticceria e nell'industria alimentare. Il miele di girasole si produce soprattutto nell'Italia centrale, dove le coltivazioni sono molto estese.

PROPRIETÀ: tra i più utilizzati in pasticceria, accompagna olive nere e frutti di mare. E’ consigliato come antinevralgico, diuretico e astringente.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Toscana, Abruzzo, Marche, Lazio, Umbria, Molise

top


MIELE LUPINELLA

Di colore è molto chiaro, cristallizza alcuni mesi dopo il raccolto. L'odore è leggerissimo mentre il sapore molto delicato ha una leggera nota fruttata. Per il suo gusto delicato è un miele adatto a qualsiasi uso. Il miele di lupinella si produce prevalentemente nell'Appennino settentrionale e centrale.

PROPRIETÀ: è un ottimo miele da tavola e come dolcificante.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio.


MIELE DI ACACIA DELL'ALTO APPENNINO

E' di ottima qualità, di produzione biologica. Si presenta di colore chiaro, talvolta paglierino. 
All’olfatto risulta molto delicato, vanigliato, poco persistente e privo di retrogusto. 
Al palato il gusto è molto leggero e delicato esattamente come il suo profumo, con una nota leggerissima di acidità 

PROPRIETÀ: E' di ottima qualità, di produzione biologica.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Toscana, Emilia-Romagna

top


MIELE MILLEFIORI DI MONTAGNA

Il colore varia da ambrato molto chiaro fino ad assumere tonalità scure a seconda della presenza di melata. Solidifica alcuni mesi dopo il raccolto. L'odore e il sapore, più o meno intensi, non sono mai gli stessi. Ogni anno cambiano esaltando il profumo di certi fiori o di altri a seconda delle fioriture prevalenti. Caratterizzato da sfumature diverse, questo miele è molto apprezzato e adatto a tutti gli usi. Il miele di montagna si produce nelle Alpi e nell'Appennino ad altitudini superiori ai mille metri, in particolare sulle pendici del Gran Sasso e del Monte Cimone e sulle Prealpi lombarde e piemontesi.

PROPRIETÀ: ottimo per dolcificare lo yogurt.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Emilia-Romagna, Abruzzo

top


MIELE DI RODODENDRO

Di colore molto chiaro, bianco e d’aspetto pastoso quando è cristallizzato. L'odore è molto leggero e il sapore delicato e fresco ricorda la marmellata di piccoli frutti selvatici. Per il gusto delicato è un miele molto apprezzato che si presta a qualsiasi uso. Viene prodotto solo in alta montagna e solo in annate favorevoli, dato che gli alveari vengono portati in alta quota solo in estate, al momento della fioritura, per essere riportati a valle non appena le temperature si abbassano.

PROPRIETÀ: da gustare con latte e polenta

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia

top


MIELE DI SULLA

Il colore è molto chiaro, quasi bianco. Cristallizza alcuni mesi dopo il raccolto. L'odore è molto tenue mentre il sapore è delicato con una gradevole nota vegetale. Il miele di sulla si produce nell'Italia centrale, meridionale e insulare. La sua produzione interessava un po' tutta la penisola quando l'allevamento del bestiame rivestiva una maggiore importanza.

PROPRIETÀ: è indicato come dolcificante ed è ottimo abbinato al formaggio

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Abruzzo, Molise, Calabria, Sicilia

top


MIELE DI TRIFOGLIO:

Il colore è molto chiaro. L'odore è tenue mentre il sapore è delicato con una nota che richiama il latte condensato. Cristallizza abbastanza rapidamente. Come tutti i mieli delicati, ha un'ampia gamma di estimatori ed è adatto a tutti gli usi. Il miele di trifoglio si produce soprattutto dove vi sono vaste coltivazioni. Il trifoglio bianco è una coltura della Pianura Padana mentre il trifoglio incarnato è coltivato nell'Italia centrale, in particolare nel Lazio.

PROPRIETÀ: ottimo per dolcificare le vivande in sostituzione dello zucchero. Speciale nei risotti.

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Lazio

top


 I tipi di miele per intenditori: forte, amaro o particolare


MIELE DI CARDO

Il colore è ambrato medio tendente al giallo vivo, spesso con riflessi verdi. L'odore, di media intensità, è di frutta e di fiori nello stesso tempo così come il sapore, a cui si aggiungono una particolare sfumatura di margherita e un leggerissimo fondo amaro e astringente. È un miele particolare, ottimo da tavola per chi ne apprezza il gusto. Il miele di cardo viene prodotto nelle aree con vegetazione mediterranea, in particolare nelle zone utilizzate come pascolo. Si produce solo in Italia.

PROPRIETÀ: straordinario spalmato sul pane e le fette biscottate o per dolcificare il latte. Ottimo abbinato alla ricotta

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Calabria, Sicilia, Sardegna

top 


MIELE DI CASTAGNO

Il miele di castagno è ricco di fruttosio e si mantiene liquido per molto tempo. Il colore varia da quello dell'ambra scura, a quasi nero. L'odore forte e penetrante, è di legno e chi conosce il tannino lo ritroverà come traccia. Il sapore è simile all'odore, pungente all'inizio, poi decisamente amaro. Il miele di castagno è ricco di granelli di polline: i fiori maschili del castagno ne producono moltissimo che, impalpabile, si diffonde un po' ovunque, anche nel nettare raccolto dalle api. È un miele particolare che piace a chi non ama i sapori troppo dolci. Si ottengono abbondanti produzioni di miele di castagno su tutto l'arco alpino, lungo la dorsale appenninica e nelle zone montuose della Sicilia, a quote comprese tra i 500 e i 1000 m.

PROPRIETÀ: è ottimo abbinato alla ricotta o ad altri formaggi poco saporiti. Si abbina bene anche con la carne di maiale

top 


MIELE DI CORBEZZOLO

Il colore è ambrato, con tonalità grigio-verdi. L'odore è pungente, di erbe amare, di fondi di caffè. Il sapore, molto particolare, è decisamente amaro. La caratteristica di questo miele è che può facilmente fermentare a causa dell'elevato contenuto di umidità dovuto alla stagione di raccolta che è l'autunno. Per il suo gusto particolarissimo, è un miele che piace a pochi estimatori. La produzione di miele di corbezzolo è condizionata dall'epoca di fioritura che si protrae da ottobre a gennaio. Produzioni significative sono possibili solo in Sardegna.

PROPRIETÀ: è perfetto nella preparazione di dolci e abbinato a formaggi forti come il caprino

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Toscana, Lazio, Sardegna

top 


MIELE DI ERICA

Il miele di erica cristallizza rapidamente, assumendo spesso una consistenza morbida. Il colore è quello dell'ambra scura con tonalità arancioni. L'odore fresco è, allo stesso tempo, di anice, liquirizia e caramello. Il sapore, molto caratteristico, è di caramella mou. Pur essendo un miele molto particolare, è in genere gradito a tutti, prestandosi quindi a qualsiasi uso.

PROPRIETÀ: ottimo nel latte caldo o con il vino brulè e per preparare i dolci al mascarpone

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Liguria, Toscana, Umbria e Sardegna

top


MIELE DI EUCALIPTO

Il miele di eucalipto è un miele estivo che solidifica velocemente, di consistenza molto compatta. Il colore varia da ambrato chiaro a beige grigiastro. L'odore intenso è molto caratteristico. Il sapore è molto più fine ed evoca le caramelle inglesi alla liquirizia. È un miele particolare, ottimo come miele da tavola, per chi ne apprezza il gusto.

PROPRIETÀ: è indicato nelle salse

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Toscana, Lazio. Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna

top 


MIELE DI MELATA DI ABETE

Di colore è molto scuro, quasi nero con sfumature verdastre. Resta liquido a lungo. L'odore leggero è quello della resina, del legno bruciato, dello zucchero caramellato. Il sapore, meno dolce e stucchevole del miele di nettare, ricorda il malto. È un miele particolare, apprezzato da chi dice di non amare il miele. La produzione di miele di melata di abete ha luogo soprattutto nelle Alpi, mentre nell'Appennino la produzione è limitata alle foreste casentinesi

PROPRIETÀ: è un miele da tavola molto apprezzato, specie abbinato ai formaggi

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana

top 


MIELE DI MELATA DI METCALFA

Il colore è molto scuro, quasi nero. Resta liquido a lungo ma può cristallizzare. L'odore è vegetale, di frutta cotta, di confettura di fichi. Il sapore, decisamente meno dolce dei mieli di nettare, è a volte leggermente salato e somigliante al malto o anche alle prugne secche. È un miele particolare, come la melata d’abete è apprezzato da chi dice di non amare il miele. La produzione di miele di melata interessa tutte le aree pianeggianti e basso-collinari del territorio nazionale; è particolarmente importante in tutte le zone che si affacciano sulla Pianura Padana e in quelle che si estendono dalla Toscana al Lazio.

PROPRIETÀ: è adatto per dolcificare e per vari usi in cucina. Particolarmente indicato con pane e burro o con le crépes calde

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana, Abruzzo, Marche, Lazio, Umbria, Molise

top


MIELE DI TARASSACO

Solidifica molto rapidamente in caratteristici cristalli finissimi. Il colore è giallo vivo o beige crema se è presente anche miele di salice. L'odore è molto intenso, quasi ammoniacale. Il sapore è simile all'odore ma più fine. Per il suo gusto particolare, è ottimo come miele da tavola per chi ne apprezza il gusto. Zone tipiche per questa produzione sono quelle collinari e di bassa montagna che circondano la Pianura Padana, sia alpine sia appenniniche.

PROPRIETÀ: è ottimo col formaggio pastoso, tipo pecorino

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna

top


MIELE DI TIGLIO

Il miele di tiglio solidifica lentamente formando spesso cristalli grossi e irregolari. Il colore varia dall'ambra chiaro all'avorio a seconda della presenza o meno di cristalli. È più scuro se contiene melata. L'odore, molto caratteristico, è quello della menta. Il sapore è fresco e ricorda la tisana di fiori di tiglio. Il miele di tiglio viene prodotto dal nettare dei tigli selvatici alle pendici delle Alpi. Piccole produzioni si ottengono anche dai tigli coltivati di viali e parchi.

PROPRIETÀ: è ottimo per dolcificare il vin brulè e le tisane

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna

top


MIELE DI TIMO

Il miele di timo solidifica dopo alcuni mesi dalla raccolta. Il colore è ambrato. L'odore è molto intenso, floreale e speziato nello stesso tempo. Il sapore è forte quanto l'odore e ricorda il timolo. Il miele di timo si produce in piccoli quantitativi quasi esclusivamente in Sicilia orientale, nella zona dei monti Iblei.

PROPRIETÀ: è un ottimo miele da tavola, adatto nelle macedonia di frutta fresca e per le cipolle in agrodolce

REGIONI TIPICHE DI PRODUZIONE: Sicilia

top


 

 

Focus On



(C) 2018 Happy